Modalità di presentazione della domanda di mediazione
Avviare una Mediazione
La domanda di mediazione dovrà essere presentata presso un organismo nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia

Per avviare un procedimento di Mediazione è necessario compilare in ogni sua parte l'istanza di Mediazione singola o congiunta (di seguito allegata) e presentarla - corredata di tutti gli allegati richiesti - con una delle seguenti modalità:
- a mezzo Raccomandata A/R
- a mezzo PEC all'indirizzo mediazione@pec.odcec.ct.it
- personalmente presso la sede dell'Organismo durante gli orari di ricevimento: Lunedì e Mercoledì dalle ore 9 alle 13

L'Organismo Mediazione ADR Catania è autorizzato a trattare le materie di propria competenza ed in particolare le materie di cui all'art. 1 del Decreto Legislativo 139/2005.

Potrà trattare mediazioni volontarie e/o mediazioni obbligatorie nelle materie • Condominio • Diritti reali • Divisione • Successione ereditaria • Patti di famiglia • Locazione • Comodato • Affitto d'azienda • Contratti assicurativi, bancari e finanziari

Durata del procedimento
Il procedimento di mediazione ha una durata non superiore a 3 mesi

Assistenza legale obbligatoria per mediazioni obbligatorie
Al primo incontro ed agli incontri successivi, per le mediazioni in materia obbligatoria, le parti devono partecipare assistite da un avvocato

Primo incontro - DI PROGRAMMAZIONE
Nelle mediazioni non delegate dal giudice, durante il primo incontro il mediatore chiarisce alle parti la funzione e le modalità di svolgimento della mediazione e invita le parti e i loro avvocati ad esprimersi sulla possibilità di iniziare la procedura di mediazione e, nel caso positivo, procede con lo svolgimento.
Nel caso di mancato accordo all'esito del primo incontro, nessun compenso è dovuto per l'organismo di mediazione.

Presenza delle parti
Alle persone fisiche è richiesto di partecipare agli incontri di mediazione personalmente.
La partecipazione per il tramite di rappresentanti è consentita solo per gravi ed eccezionali motivi.
Gli eventuali delegati delle parti dovranno essere muniti di procura notarile speciale con la quale vengono conferiti i necessari poteri di rappresentanza ai sensi degli artt. 1387 c.c e ss.
Del pari le persone in rappresentanza di persone giuridiche devono essere munite dei necessari poteri per transigere e conciliare la controversia e devono essere dotate di tutti i poteri di conciliazione e firma.

Il costo della procedura di mediazione
Le parti sono tenute al versamento delle indennità di mediazione costituite da:
- spese di avvio pari ad euro 40,00 + IVA versate da ciascuna parte per le liti di valore fino a 250.000,00 euro e di euro 80,00 + IVA per quelle di valore superiore;
- spese di mediazione calcolate in base al valore della lite secondo gli scaglioni e versate da ciascuna parte.
Per conoscere l'importo consultare il documento Tariffa nella sezione Normativa e Tariffa

Le spese di avvio dovranno essere versate all’atto del deposito della domanda; le spese di mediazione in base al valore della lite e secondo gli scaglioni in misura non inferiore alla metà nel caso in cui le parti decidano di proseguire la procedura a conclusione del primo incontro informativo sulle funzioni e modalità di svolgimento della mediazione.

Le indennità devono essere corrisposte per intero prima del rilascio del verbale di accordo di cui all’art. 11 del D. Lgs. n. 28/2010